Gestione dei rifiuti sanitari, passato l’emendamento in Senato. Zolezzi (M5S): “Per il solo Poma risparmio di 300mila euro annui”

Il parlamentare 5 Stelle Zolezzi

MANTOVA – “Con l’emendamento M5S passato ieri in Senato, al decreto Semplificazioni, si chiude un percorso avviato nel 2014 quando incontrammo a Rimini, insieme ad Antonella Laricchia (attuale candidata alla presidenza della regione Puglia) i proprietari del brevetto Italiano di sterilizzazione in situ dei rifiuti sanitari a rischio infettivo“, così l’on. Alberto Zolezzi del  M5S.

“Un metodo semplice che consente di aumentare la sicurezza per gli operatori e ridurre il rischio infettivo negli ospedali, trattando in giornata questi rifiuti con il calore frizionale invece che stoccarli per molti giorni e trasportandoli a distanza per l’incenerimento, producendo un quarto delle diossine italiane. Ora è possibile ridurre – prosegue Zolezzi – il peso dei rifiuti del 20% e il volume del 70%. Con l’emendamento in questione si estende oltre l’emergenza la possibilità di trattare come rifiuti urbani i rifiuti ormai sicuri dopo la sterilizzazione con costi inferiori di due terzi al mercato monopolistico attuale in Italia. Parliamo di 300mila euro ogni anno che si possono risparmiare per il solo ospedale Carlo Poma di Mantova. Il prossimo passo – conclude Zolezzi – è il recupero di materia da questi rifiuti sterilizzati per costruire magari protezioni in plexiglass e passare da pericolo a difesa“.

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here