Perde il controllo dello scooter e annega nel fosso. La vittima è un 42enne di Roverbella

Perde il controllo dello scooter e annega nel fosso. La vittima è un 42enne di Roverbella

CANEDOLE (ROVERBELLA) E’ morto annegato in un fossato a Canedole di Roverbella, probabilmente dopo aver perso il controllo del suo scooter. La tragedia è accaduta ieri pomeriggio. La vittima, Alex Avanzini, 42enne di Roverbella era uscito di casa verso le 17 per andare a pescare.
Può essere che lo scooter sia finito in una buca e quindi Avanzini abbia perso il controllo del mezzo ma non si esclude nemmeno che stesse transitando ai bordi della carreggiata per vedere in quale posto fermarsi per la pesca e il motorino, magari complice un cedimento del terreno, sia finito nel fosso.
Fatto sta che il 42enne nella caduta ha battuto la testa ed è morto annegato in nemmeno mezzo metro d’acqua.
A dare l’allarme è stato il fratello di Avanzini che, in serata, non vedendolo rientrare, ha ripercorso la strada che sapeva il fratello avrebbe fatto per andare a pescare.
Ha intravisto lo scooter, quindi ha subito allertato le forze dell’ordine. Erano circa le 23 quando i carabinieri si sono precipitati sul posto insieme ai vigili del fuoco e ai mezzi del 118.
Avanzini è stato ritrovato sul fondo del fossato ma purtroppo per lui non c’era più niente da fare.
La salma è stata trasportata alle camere mortuarie dell’ospedale Carlo Poma. Spetterà ora ai carabinieri cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente per capire cosa abbia potuto causare la caduta dell’uomo nel fossato.

 

 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here