Regione: più posti letto Covid e vaccini durante il ricovero, coinvolti anche i privati

La Lombardia aggiunge oltre 1200 posti letto Covid e allontana così la zona gialla

MANTOVA – Sempre più pesante la pressione Covid sugli ospedali: oggi quelli dell’Asst Mantova registravano 130 pazienti positivi ricoverati.
E Regione Lombardia interviene con una nota con cui chiede “alle strutture ospedaliere pubbliche e private accreditate, coinvolte nella gestione dell’attuale fase epidemica, una rimodulazione dell’attività di ricovero programmato e differibile al fine di garantire la disponibilità di posti letto per pazienti affetti da Covid-19″.
Praticamente tutti gli ospedali, sia pubblici che privati accreditati, dovranno ricoverare nei propri reparti i pazienti Covid che si presentano nei loro Pronto Soccorso. Detto in sintesi ogni ospedale deve “tenersi” nella propria struttura i pazienti Covid che necessitano di ricovero e non più trasferirli verso altri ospedali.
“Ogni struttura ospedaliera amplierà – continua la nota della Regione – pertanto gradualmente la disponibilità dei posti letto Covid-19, considerata anche l’elevata percentuale di pazienti asintomatici, ma incidentalmente positivi al test per Covid 19 che necessitano di ricovero per altra causa”.
La Regione però chiarisce: “Allo stesso tempo dovranno essere garantiti anche posti letto di area medica per pazienti che necessitano di ricovero in ambiente internistico, ma che risultano negativi al test molecolare per SarSCoV- 2. Questo potrà avvenire anche con riorganizzazione e compartimentazione delle aree di degenza che garantiscano gli standard di sicurezza ed isolamento prescritti”.
Alla luce di questa indicazioni gli ospedali privati accreditati in provincia di Mantova si sono già organizzati. Al “San Pellegrino” a Castiglione delle Stiviere, dove per la verità ci si era già mossi autonomamente su questa strada, i ricoverati Covid sono 8.

VACCINO PER PAZIENTI RICOVERATI NEGATIVI AL TEST MOLECOLARE – Sulla possibilità di somministrare il vaccino anti Covid-19 in costanza di degenza, la Regione sottolinea che “gli ospedali sede di centro vaccinale sono tenuti, se non ancora eseguito, a proporre il ciclo vaccinale o la dose di richiamo ‘booster’ a tutti i pazienti che accedono a ricovero ospedaliero con test molecolare negativo per SarS-CoV-2”.

La Regione evidenzia anche che al momento sono 382 i posti disponibili nei Covid hotel in Lombardia. In provincia di Mantova non vi sono però strutture di questo tipo.